Cognome e Nome
 
Indirizzo E-Mail
 
    
Archivio Newsletter
SPONSOR
SPONSOR
SPONSOR
VIVA L'AUTO
Motorlandia.it
     Trofeo AC Como il 25 e 26 ottobre
 
STRUMENTI UTILI
 Stampa Articolo
 Invia ad un Amico
 Aumenta dimensioni del testo
 Diminuisci dimensioni del testo


COMO. E’ divenuta la finale decisiva per l’assegnazione del neonata competizione nazionale Supercoppa WRC Italia, è Finale Nazionale della Rally Cup Italia e prevede il rally storico Aci Como, carico di fascino con le auto che hanno segnato la storia della specialità. Ma non è finita: si gareggia a Como per aggiudicarsi munifici montepremi di due trofei monomarca. Si tratta del Trofeo Renault Clio R3 Open, Corri con Clio N3, della finale nazionale di Suzuki Rally Cup e della Michelin Zone Cup 2019. Può partecipare al rally ogni altro equipaggio anche se non qualificato per la finale nazionale. E grazie all’accresciuto prestigio e plurime validità, la competizione schiera al via un altissimo numero di vetture. Un privilegio per il Comitato organizzatore dell’Automobile Club Como, una conferma del corretto operato per assecondare esigenze di piloti e team e legittimato dalla promozione positiva che la federazione Aci Sport ha voluto attribuire all’evento comasco.

Nell’eleganza intrisa di storia della sala Regina al Grand Hotel Villa d’Este di Cernobbio è stato presentato oggi il 38. Rally Trofeo Aci Como: il tavolo relatori era presieduto dall’avvocato Enrico Gelpi presidente dell’Aci Como, alla presenza del vice presidente della Provincia di Como Federico Bassani, dall’assessore allo sport del Comune di Como, Marco Galli, del vice presidente Aci Como e responsabile sicurezza Paolo Brenna, del caporedattore dell’emittente ETV sponsor con il Corriere di Como, Andrea Bambace. Hanno preso la parola, illustrando l’evento, anche il direttore di Aci Como Roberto Conforti, il direttore di gara Vittorio Galvani, i piloti comaschi Corrado Fontana e Luca Ambrosoli, il rappresentante del gruppo Clerici Auto Samuele Anzani e Rudy Crapella con Francesca Moretti di Eipon che ha realizzato l’App per smart phone Android e Apple, “Rallydicomo”, già operativa.

PERCORSO AFFINATO - Numerosi gli affinamenti del percorso rispetto agli anni precedenti. Il tracciato globale si sviluppa su 376 km. per le tre gare in programma: WRC, finale Nazionale e lo Storico. Si tratta di nove prove speciali chiuse al traffico su decreto prefettizio della lunghezza totale di 82 km; tre speciali si disputano venerdì 25 ottobre per 27 km e sei prove sabato 26 ottobre per 55 km. Shakedown confermato in Valfresca, da Como verso San Fermo della Battaglia venerdì mattina, chiusura strada dalle ore 8 alle 12.30. E solo per chi partecipa allo shakedown le verifiche sono fissate al Driver di Como (Via Pasquale Paoli n.114) giovedì 24 ottobre, ore 20-22; per tutti gli altri il giorno dopo, venerdì, ore 7-11.30.

PROVE SPECIALI: CI SONO NOVITA’ - Nel pomeriggio di venerdì 25 ottobre, gli equipaggi affronteranno due volte la prova PS 1- 3 Sormano-Pian del Tivano – “Driver” (km. 7,500) che ritorna alla ribalta dopo alcuni anni di pausa, come pure avverrà con la speciale PS 2 Bellagio – “Yokohama” che sale a Pian Rancio e termina alla Madonna del Ghisallo (km.11.250). Dopo il riposo notturno al Driver di Como, la gara entra nel vivo sabato, con tre prove ripetute: l’inedita PS. 4 – 7 Grandola “Pirelli” (km. 5,200), PS. 5-8 Corrido – “Michelin” (km. 13,700) e PS6 – 9 Alpe Grande – “Fox Town” (km.8.860). Mentre quest’ultima, da tutti definita classica della Valle d’Intelvi, è confermata da anni, ci sono novità per l’inedita Grandola (tratto percorso ora al contrario della celebre e lunghissima Val Cavargna). Piccola modifica anche della lunghezza della speciale Bellagio che si conclude a breve distanza dal Ghisallo.

COMO, PIAZZA CAVOUR, ANFITEATRO FINALE - La gara si apre venerdì nel primo pomeriggio e si conclude sabato nel medio pomeriggio in Piazza Cavour a Como, dove gli equipaggi festeggeranno vittorie assolute e piazzamenti di categoria e ritireranno i premi d’onore. Qui un’altra novità davvero rilevante è costituita dal villaggio rally allestito con un grande e moderno motorhome hospitality, con ampia terrazza e maxi schermo che proietterà le immagini del rally Aci Como e le classifiche in evoluzione costante per vivere insieme – a beneficio di autorità, pubblico ed equipaggi - un weekend indimenticabile.

LOTTA DI CLASSE PER I TITOLI NAZIONALI – Sono in tutto circa 120 gli equipaggi ammessi al via della gara di finale nazionale Rally Cup Italia, provenienti dalle nove zone in cui l’Italia rallystica è stata divisa. E saranno quindici le categorie che potranno accogliere i vincitori finali di Como: si va dall’Assoluta al Femminile, dalle Scuderie all’Under 25 e all’Over 55, oltre alle classi N2, N3, A0, A5, A6, Super 1600, R2B, R3C, R5, RS 1600 Plus. Hanno avuto accesso alla finale di COMO i primi tre classificati nella classifica generale finale di ciascuna delle Zone; il primo classificato di classe di ogni Zona del CRZ; i primi 3 classificati Under 25 di ogni Zona del CRZ; il primo classificato Over 55 nelle classifiche di ogni zona del CRZ; l’equipaggio Femminile primo classificato in ogni zona CRZ. Va segnalato che può partecipare al rally Trofeo Aci Como ogni altro equipaggio anche se non qualificato per la finale: concorrerà nella classe di appartenenza ma sarà trasparente ai fini dell’aggiudicazione per il titolo nazionale.

PROTAGONISTI ECCELLENTI - Quando ancora mancano alcuni giorni alla chiusura delle iscrizioni, la Supercoppa WRC vede iscritti Corrado Fontana e papà Luigi Fontana (entrambi su Hyundai), insidiati da vicino da due piloti lariani molto forti, Kevin Gilardoni (Hyundai), Marco Paccagnella (Ford Focus) oltre al ticinese Mirko Puricelli (Citroen Ds3). Ma altri equipaggi su WRC stanno per iscriversi. Per la Finale Rally Cup Italia 2019 è ampio il ventaglio dei top driver sin qui iscritti: tra la ventina di adesioni con auto R5 di tipo Hyundai i20 R5 sarà al via Paolo Porro, mentre su Skoda Fabia figurano Marco Signor, Felice Re, Marco Roncoroni, Luca Bottarelli, Jacopo Civelli, Pierangelo Meli, Riccardo Pederzani, Pierluigi Della Maggiora, Gianluca D’Alto, Luca Pierotti, i turchi Burak Cukurova e Ismet Toktas e con Volkswagen Polo R5 gareggeranno Corrado Pinzano, Elwis Chentre e Patrick Gagliasso e su Citroen C3 R5 punteranno in alto Luca Ambrosoli e Ivo Muzio. Per ora quattro gli equipaggi femminili: Martina Fasoli con Chiara Lavagno, Claudia Perego con Denise Manassero, Arianna Doriguzzi con Moira Candusso e Vincenza Allotta con Loredana Ordile. Tra le auto storiche da segnalare la presenza di Paolo Corbellini (Sierra Cosworth), Alfredo Formosa (Lancia Fulvia 1300), Massimo Sicca (Peugeot 309 GTI), Pietro Galfetti (Opel Monza), Ermanno Sordi (Porsche 911 Scr), Paolo Pastrone (Opel Kadett GT/E). Le iscrizioni si chiudono il 18 ottobre 2019.

MICHELIN ZONE RALLY CUP - In ogni zona sono stati previsti 6 Rally, per poter accedere ai premi riservati agli iscritti alla Michelin Zone Rally Cup 2019 ogni concorrente ha dovuto partecipare ad almeno 3 rally sui 6 previsti in ciascuna zona. I primi classificati di ciascun raggruppamento di ogni Zona hanno accesso alla Super Finale Michelin che si svolgerà durante la Finale ACI Sport Rally Cup a Como nel contesto del Trofeo ACI Como. La Super Finale Michelin Zone Cup ha una classifica dedicata e premi dedicati.

TROFEO SUZUKI AL GRAN FINALE – Dal Rally Aci Como emergerà il Campione assoluto della 12° Edizione della Suzuki Rally Cup. Quest’anno i clienti sportivi hanno disputato Suzuki Rally Cup scegliendo tra le 3 vetture proposte: Swift Sport R1B, allestite con le specifiche del Gruppo Rl oppure Swift 1.0 Boosterjet allestite con le specifiche del Gruppo Rl e Baleno 1.0 Boosterjet, allestite con le specifiche Rl Nazionale. Al termine della stagione è stata istituita una sfida finale che si terrà al Rally Aci Como e vedrà lo scontro diretto tra i piloti che hanno preso la partenza ad almeno 4 dei 12 rally e piazzati nelle classifiche del calendario di gare nel CIR oppure del CIWRC.

TROFEI RENAULT CLIO R3, R3T e N3 - I Trofei Renault Rally, che per tradizione confermano la loro presenza nei contesti nel panorama delle competizioni nazionali, sono presenti con le finali al Rally Aci Como 2019. Al Trofeo R3T, sono affiancati il Trofeo R3 OPEN, dedicato alle Clio R3 turbo e aspirate e il Corri con Clio N3 OPEN, entrambi articolati nei rally di Zona di tutta Italia. Per Corri con Clio N3, riconfermato il Trofeo “Open”, articolato su 9 zone d’Italia nelle quali sono state inserite la quasi totalità delle gare con validità per la Coppa Rally di Zona.
 



 
 

Copyright © 1998 - 2010 Motorlandia. Tutti i diritti riservati